UN TI GARBO (Non ti Garbo)
                ***di Giuseppe SAMMARTANO***

UN TI GARBO (Non ti Garbo) ***di Giuseppe...

Giuseppe Sammartano

 



Une ride oh bello... fava costì!!!
Sempre a pensà alle bimbe;
quella è pincia quell'altra è un budello.
Ma dico: lo voi mette un pò di capo?
Oh tu credi che tutte le bimbe sieno ,
a dispetto del capopunzone, o potte o cialtrone?
Ma per garbare all'omini noialtre
altro che ciarlatani...
Ci vole l'omini con tanto di capo
e che porteno a casa il cacciucco.
Non ci garba mica tanto l'omo 'ngordo,
né tanto meno il mucco sordo.
Di codesto davvero se ne pòle fà a meno.
Ecco, se tu le cerchi, quelle di codesta stazza,
che non so bone manco per becco,
tu vattele a cercarle Lecco.
Oh!!! andamo.... e sta bona sempre che ti lamenti;
te l'ho dettooo!!! le bimbe son tutte belle,
anco quelle di Lecco per l'appunto,
e poi mi garbeno alla mano...
se te la danno poi è anco meglio;
lo diceva anche il sacrestano!!! Pov'eromo!!!!
Che Il Dio Lo voglia 'mparadiso quanno more!!!
Tu vedessi!!!, Come guardava anco le sore...
Sia beato quest'omo anco 'nvaticano
e provincia der Papa hahah. ..
quando la donna è bona è certo che va adorata.
Si dice anco 'mparlamento!!! non v'è cero
che non v'è spento da un sussurro o da un lamento....
Ma la mi bimba... si quella più bella e lo sai sei tu !!!!
E tutte l'altre non esisteno più...


Una mia Poesia in dialetto dell'Isola D'Elba, gentilmente corretta da Dante Leonardi